Mini ascensore

Piattaforma elevatrice Ceam MiniLift

piattaforma elevatrice

La piattaforma elevatrice Ceam MiniLift® è il mezzo per muoversi in libertà a casa o in qualsiasi luogo pubblico. Nata come piattaforma elevatrice per il superamento delle barriere architettoniche, è oggi la soluzione perfetta per tutti gli edifici privi di ascensore. Semplice da inserire in ogni progetto, il " mini ascensore" Ceam MiniLift può essere installato in vani chiusi in cemento armato o in strutture metalliche, interne o esterne all'edificio. Si tratta di una delle piattaforme elevatrici conforme alla Conforme alla Direttiva Macchine 2006/42/CE (DL 27/01/2010, n.17).

I clienti possono inoltre usufruire delle agevolazioni fiscali e dei contributi per l’eliminazione delle barriere architettoniche e per le ristrutturazioni che ne consentono l’abbattimento. Di seguito le agevolazioni fiscali previste dalla legislazione italiana per l'installazione di ascensori o piattaforme elevatrici.

Per l'installazione di nuovi impianti in edifici privati nuovi:
(A) IVA agevolata al 4% nei due casi previsti dal D.P.R. n. 633 del 26/10/1972 e RM n. 70/E del 25/06/2012:
- Tab. A, Parte II - Art. 41-ter: superamento o eliminazione delle barriere architettoniche
- Tab. A, Parte II - Art. 21-24: edilizia non di lusso (secondo Legge n.408/1949 art. 13 - "Tupini")

Per l'installazione di nuovi impianti in edifici privati esistenti che ne siano privi o la sostituzione di impianti in edifici privati esistenti:

(A) IVA agevolata al 4% come da D.P.R. n. 633 del 26/10/1972 e RM n. 70/E del 25/06/2012
(B) Detrazione dalle imposte pari al 36% (contributo per ristrutturazione) secondo Legge n.449 del 27/12/1997 (aumentata al 50% per le spese sostenute dal 26/06/2012 al 30/06/2013, D.L. n. 83/2012, art.11 e prorogato dalla Legge di Stabilità n° 147/2013 fino a tutto il 2014).
(C) Per soggetti con disabilità riconosciuta:
- Contributo a fondo perduto per spese sostenute, secondo Legge n.13 del 09/01/1989 art. 9, previsto per gli edifici esistenti alla data dell 11 agosto 1989.
- Detrazione IRPEF del 19% sulle spese sostenute, secondo D.P.R. n. 917 del 22/12/1986 art.15, comma 1, lettera C, applicabile all'eccedenza della detrazione del contributo per ristrutturazione (b).

I vantaggi

Sicurezza: Sistema di comunicazione bidirezionale in cabina con il centro di pronto intervento attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Con manovra a uomo-presente la sicurezza è sempre garantita dal pulsante manuale di stop. Con manovra automatica, una barriera a raggi infrarossi protegge l’accesso del passeggero. In caso di black-out un apposito dispositivo consente il ritorno automatico al piano.

Accessibilità: Superare barriere architettoniche con maggior comfort e minor ingombro di spazio. Le dimensioni delle cabine e degli accessi sono a norma di legge. Disponibile anche con porte completamente automatiche.

Risparmio energetico: L’allacciamento alla rete elettrica avviene tramite una semplice presa di corrente a 220 V monofase, alla potenza di soli 1,5 kW.

Agevolazioni fiscali: In caso di ristrutturazione, installazioni destinate al superamento o eliminazione delle barriere architettoniche e per i soggetti con disabilità riconosciuta.

Caratteristiche tecniche

Velocità 0,15 m/s
Portata 2 o 3 persone
Azionamento Idraulico a pistone
Alimentazione 220V monofase
Potenza 1,5 kW
Porte Disponibile con porte manuali o automatiche telescopiche 2/3 ante

LE NOSTRE SEDI:

ASCENSORI SAMA & PRATO | 25, Via Rimini - 59100 Prato (PO) - Italia

ASCENSORI SAMA & PRATO | 236, Viale Adua - 51100 Pistoia (PT) - Italia

Share by: